CELEBRARE LA NAZIONE Grandi anniversari e politiche della memoria nel mondo contemporaneo

Convegno internazionale di studi nei
 150 anni dell’Italia unita VITERBO, 10-12 MARZO 2011

Archivio per Biografie

Jordi Canal

Jordi Canal (Olot, 1964) es profesor en la École des Hautes Études en Sciences Sociales (EHESS, París).

Autor de los libros El carlismo. Dos siglos de contrarrevolución en España (Madrid, Alianza Editorial, 2000), Banderas blancas, boinas rojas. Una historia política del carlismo, 1876-1939 (Madrid, Marcial Pons, 2006) e Il carlismo. Storia di una tradizione controrivoluzionaria nella Spagna contemporanea (Milán, Guerini e Associati, 2011).

Ha coordinado los volúmenes Exilios. Los éxodos políticos en la historia de España, siglos XV-XX (Madrid, Sílex, 2007) e Histoire de l’Espagne contemporaine de 1808 à nos jours (París, Armand Colin, 2009).

En la actualidad dirige una historia contemporánea de España, en 6 volúmenes, para la editorial Taurus y la Fundación Mapfre.

 

Annunci

Maria Ferretti

Maria Ferretti, professore di storia contemporanea all’università della Tuscia, è specialista di storia russa del XX secolo. Ha insegnato all’Università statale russa di scienze umane (RGGU, Mosca), è membro del Centre russe dell’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales (EHESS, Paris). La sua attività di studio e ricerca si concentra, in particolare, attorno a due problematiche principali. Da un lato la memoria storica della Russia sovietica e post-communista e le tematiche che vi sono connesse (usi pubblici del passato, formazione delle identità collettive); dall’altro la storia sociale della Russia post-rivoluzionaria, e, in particolare, la complessa trama di relazioni fra società e potere che segnano il costituirsi del regime staliniano. Fra le sue pubblicazioni si ricordano, oltre a numerosi saggi, La memoria mutilata. La Russia ricorda (1993) e La battaglia di Stalingrado (2001). Attualmente sta preparando un libro sulla storia del Gulag (per il Mulino) e una monografia in cui si affronta, con un approccio di microstoria, il tema della resistenza operaia e la genesi dello stalinismo.